IBIS VIAGGI E TURISMO

Vai ai contenuti

Menu principale:

PAGAMENTI

CONTATTI > CONDIZIONI


1) TEMPISTICHE DI PAGAMENTO / DATI FISCALI


A) - PRENOTAZIONI PACCHETTI TURISTICI FINO A 30 GIORNI ANTE PARTENZA :
ACCONTI

All'atto della prenotazione, salvo pattuizione contraria, (si veda Addendum 1), dovrà essere versato l'acconto del 25% del costo
del viaggio indicato nel contratto, nel programma o nell'opuscolo (D.Lgs 79 del 23/05/2011 Cod.Turismo art.36 c.1 lett.D e art.38).
Successivi acconti potranno essere versati in forma di rateizzazione concordata e certificata esclusivamente con le modalità ampia-
mente descritte nel paragrafo "Modalità di Pagamento" (si veda Contanti, nota 1).
SALDO
Il saldo totale, salvo pattuizione contraria (si vedano Addendum 1 e 2), dovrà essere effettuato entro 30 giorni (compresi i festivi)
dalla data di partenza. Il saldo non potrà essere dilazionato pena l'annullamento della prenotazione con conseguente addebito del-
le penali previste dal catalogo o nell'opuscolo di viaggio. Per forme di finanziamento dei pagamenti si veda il paragrafo "Modalità
di Pagamento" (Finanziamento del saldo).

B) - PRENOTAZIONI PACCHETTI TURISTICI NEGLI ULTIMI 30 GIORNI ANTE PARTENZA :
Il saldo dovrà essere effettuato contestualmente alla prenotazione del pacchetto turistico come sopra evidenziato.

C) - PRENOTAZIONI  SERVIZI SINGOLI  (es. HOTELS, VISTI CONSOLARI  E BIGLIETTERIA VARIA) :
Il saldo dovrà essere effettuato contestualmente alla prenotazione dei singoli servizi.

ADDENDUM:

1) - L'acquisto di alcuni servizi SINGOLI inclusi in pacchetti di viaggio potrebbe prevedere una tempistica di pagamento differen-
te, che sarà resa nota ai Consumatori all'atto della prenotazione. (Ad esempio: l'importo di biglietti di eventi sportivi o culturali,
carte trasporti per città, trasferimenti privati, ecc., quando non sia rimborsabile deve essere saldato all'atto della prenotazione, ma
per la restante parte (rimborsabile) del pacchetto rimane l'obbligo del pagamento dell'acconto nella sola misura del 25%).
2) - Alcuni pacchetti turistici, oltre all'acconto del 25%, prevedono espressamente il saldo totale 45,o 70, o persino 120 giorni ante
partenza (es. Crociere Giri del Mondo o similari). Le scadenze esatte saranno rese note ai Consumatori all'atto della prenotazione.
3) - L'acconto (al punto A) e/o il saldo contestuale negli ultimi 30 giorni (al punto B) sono dovuti anche nel caso di richiesta
impegnativa
, che può configurarsi qualora la IBIS VIAGGI E TURISMO, dietro espresso mandato dei Consumatori, debba richie-
dere ai fornitori alcuni tipi di servizi non confermabili in tempo reale, impegnandosi al contempo con i fornitori stessi in attesa di
un'eventuale riconferma dei servizi turistici richiesti.
4) - Ai sensi dell'art.32 comma 2 Cod. Turismo, si comunica che il diritto di recesso non si applica ai contratti di fornitura di servizi
relativi all'alloggio, ai trasporti, alla ristorazione, al tempo libero, quando all'atto della conclusione del contratto l'Organizzatore e/o
l'Intermediario s'impegnano a fornire tali prestazioni ad una data determinata o in un periodo prestabilito, e quando i contratti ven-
gano stipulati all'interno dei locali commerciali preposti (agenzia di viaggio), come previsto dagli artt. 64 - 67 del D.Lgs 206/2005
in attuazione della direttiva 2011/83/UE e modificato dall'art.48  D.Lgs 21/2014 del 21/02/2014.

                               

SPESOMETRO E RICHIESTA DATI FISCALI

L'art.2 comma 6 del D.L.n.16 del 02/03/2012 (G.U. n.52 02/03/2012), convertito con modificazioni dalla Legge n.44 del 26/04/2012
(G.U. n.99 28/04/2012), ha apportato modifiche significative all'obbligo di comunicazione previsto dall'art.21 del D.L. 78/2010 (cd.
"Spesometro"). In particolare, per le operazioni effettuate dal 2012 dovrà essere segnalato l'importo di tutte le operazioni attive e
passive rilevanti ai fini IVA per le quali è obbligatoria l'emissione della fattura, A PRESCINDERE DALL'AMMONTARE UNITA-
RIO DELLA TRANSAZIONE
. Ne consegue che la IBIS VIAGGI E TURISMO dovrà richiedere obbligatoriamente ad ogni intesta-
tario di pratiche il Codice Fiscale, che sarà trattato secondo il disposto del D.Lgs 196/2003 art.13. Punto E (cd."Privacy").



2) MODALITA' DI PAGAMENTO


Sono accettate le seguenti modalità di pagamento di servizi e/o pacchetti turistici:

  • CONTANTI (IN EURO), CON IMPORTO INFERIORE A € 2.999,99  (ai sensi dell'art.49 comma 1 D.Lgs 231/2007, modifica-

       to dal comma 1 art.12 D.L. 6/12/2011 n.201, convertito con modificazioni dalla Legge 22/12/2011 n.214,  modificato dall'art.18,
       c.1, lett. P, punto 1 del D:lgs 19/09/2012 n.169, e modificato dall'art. 1, comma 898-sgg, Legge 28/12/2015 n. 205).    
       NOTA 1) = Non è elusa la normativa in questione qualora la suddivisione di un importo pari o superiore a € 2.999,99 dipenda
       da contratti già stipulati che prevedano rateazioni e/o scadenze di pagamento non artificiosamente frazionate, preventivamente
       pattuite, comprovabili, nonché interpretabili come prassi commerciale riferita al medesimo contesto economico. (Circolare MEF
       n.2 del 16/01/2012, comma 1, nota 1).  Nella fattispecie le condizioni speciali del contratto di vendita di servizi turistici concedo-
       no al cliente di dilazionare il pagamento del prezzo totale anche qualora quest'ultimo sia pari o superiore a € 2.999,99 (Cod. del
       Turismo art.36 c.1 lett.D). Quindi, nella suddetta ipotesi, la rateizzazione è concordata tra cliente e venditore nel contratto di ven-
       dita da entrambi sottoscritto, e nel quale sono anche chiaramente indicati la tempistica e l'importo delle singole rate. L'acconto
       e i successivi versamenti fino al saldo finale potranno, pertanto, essere corrisposti in contanti, purché ciascuno di importo infe-
       riore al limite di legge, anche qualora il prezzo complessivo pagato dal cliente sia pari o superiore a € 2.999,99. Diversamente il
       pagamento in contanti non potrà essere effettuato dal cliente. Rimane fermo l'obbligo di provvedere al pagamento delle rate su-
       periori a € 2.999,99 esclusivamente attraverso metodi di pagamento tracciabili (Chiarimento MEF prot. DT 79320 del 10/10/2012).
       Riguardo alle partecipazioni a liste di nozze, da intendersi come erogazioni liberali, saranno consentiti pagamenti in contanti di
       importo inferiore a € 2.999,99; per ogni contributo viene rilasciata al donatore una ricevuta di quietanza per l'importo versato.
       Le copie delle quietanze vanno allegate al contratto di compravendita che sarà intestato agli sposi così come la relativa fattura
       complessiva. Resta l'obbligo di pagamento tracciabile per partecipazioni superiori a € 2.999,99 (v. Chiarimento MEF 10/10/2012).
       NOTA 2) = Non è applicata la limitazione del pagamento in contante entro la soglia di € 2.999,99 esclusivamente per transazioni
       a favore di persone fisiche di cittadinanza diversa da quella di uno dei paesi della UE, ovvero dello Spazio Economico Europeo
       (SEE inclusi Liechtenstein, Islanda e Norvegia), fino ad un massimo di € 15.000,00, e previa acquisizione da parte della IBIS V.
       E TURISMO della fotocopia del passaporto del cessonario e/o del committente, il quale dovrà inoltre firmare un'apposita auto-
       certificazione attestante che non è cittadino italiano, UE o SEE e che non ha la residenza in Italia. L'acquisizione della suddetta
       documentazione da parte della IBIS VIAGGI E TURISMO è condizione imprescindibile per aderire alla disciplina di deroga alle
       limitazioni di trasferimento del denaro contante in base al disposto dell'art.2 comma 3 D.Lgs 16/2012 in G.U. 02/03/2012, il quale
       prevede per il prestatore di servizi un rigoroso itinerario di tracciabilità anche per il denaro contante.


  • ASSEGNO CIRCOLARE  INTESTATO A: IBIS VIAGGI E TURISMO SAS


  • ASSEGNO DI C/CORRENTE BANCARIO NON TRASFERIBILE  INTESTATO A: IBIS VIAGGI E TURISMO SAS

       (salvo buon fine, e da concordare in caso di prenotazioni per partenze imminenti)

  • ASSEGNO DI C/CORRENTE POSTALE NON TRASFERIBILE INTESTATO A : IBIS VIAGGI E TURISMO SAS

       (salvo buon fine, e da concordare in caso di prenotazioni per partenze imminenti)

  • VAGLIA POSTALE  INDIRIZZATO A: IBIS VIAGGI E TURISMO SAS (SENZA SPESE PER IL BENEFICIARIO)


  • BONIFICO BANCARIO  CON VALUTA FISSA E SENZA SPESE PER IL BENEFICIARIO (Le prenotazioni pagate

       via Home Banking saranno confermate alla data di accredito sul C/C della IBIS VIAGGI E TURISMO. Per transazioni effettuate
       dai clienti in banca, sarà necessario comunicare alla IBIS VIAGGI E TURISMO il numero di CRO).

  • FINANZIAMENTO  (DEL SALDO*) – Alcuni Tour Operators propongono diverse forme di finanziamento per il credito al

       consumo con istituti convenzionati e con tassi e condizioni differenti l'uno dall'altro. – *NOTA BENE: L'ACCONTO E' SEMPRE
       DOVUTO DIRETTAMENTE  DAL CLIENTE SECONDO LE TEMPISTICHE E LE MODALITA' DI CUI AL PARAGRAFO PRECE-
       DENTE, MENTRE SARA' L'ISTITUTO DI CREDITO CONVENZIONATO COL TOUR OPERATOR A PROVVEDERE ALLA LI-
       QUIDAZIONE DEL SALDO DEL COSTO DEL VIAGGIO PRENOTATO E FINANZIATO.

                  ATTENZIONE: PREMESSO CHE I TOUR OPERATORS RICHIEDONO CHE IL SERVIZIO/PACCHETTO TURISTICO
                    OGGETTO DEL FINANZIAMENTO SIA GIA' CONFERMATO A PRESCINDERE DALL'EROGAZIONE DEL FINANZIA-
                    MENTO STESSO,  UNA EVENTUALE MANCATA ACCETTAZIONE SUCCESSIVA DA PARTE DELL'ISTITUTO DI
                    CREDITO CONVENZIONATO NON COSTITUIRA' MOTIVO DI  RESCISSIONE UNILATERALE DEL CONTRATTO DI
                    VIAGGIO SENZA PENALITA'.

  • CARTE DI CREDITO - BANCOMAT- (In fase di installazione)


NON SONO ACCETTATI PAGAMENTI TRAMITE:
POSTAMAT, RICEVUTA BANCARIA.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu